La parabola dei tre amiconi !

La parabola dei tre amiconi !
 

Mentre camminano, tre amici trovano una borsa – evidentemente smarrita – contenente 15000 euro in banconote, dopo un’attenta meditazione i tre decidono di spartirsi la somma e così ognuno riceve 5000 euro. Un anno dopo i tre amici si incontrano e ricordando di quella situazione raccontano di cosa sia avvenuto in seguito al fortuito ritrovamento.

Il primo racconta: "colto da un forte rimorso di coscienza, quella notte non sono riuscito a prendere sonno e così il giorno dopo sono andato al commissariato di polizia dove – senza raccontare la storia della borsa piena di soldi e della spartizione – mi sono limitato a dire di aver trovato una mazzetta di banconote per terra e di averla portata da loro nella speranza che il legittimo proprietario (o qualcuno davvero bisognoso) la venisse a reclamare. I poliziotti hanno preso i miei soldi e mi hanno salutato. Solo più tardi ho saputo che un gioielliere del posto, amico di un poliziotto del commissariato, si era recato al comando reclamando la mazzetta smarrita e poi aveva fatto a metà con l’agente che lo aveva informato".

Il secondo racconta: "io i miei soldi ho deciso di farli fruttare e così ho fatto un investimento finanziario, ho comprato titoli ed obbligazioni e dopo appena sei mesi ho  centuplicato il mio investimento; non contento di questo ho deciso di investire in altri titoli, bond stranieri e simili; sono così diventato l’azionista maggioritario di una serie di società. Purtroppo 3 mesi fa c’è stato un duro collasso finanziario ed io non solo ho perso tutto quello che ho guadagnato, ma – avendo acquisito titoli non sicuri – mi sono visto costretto a pagare i miei creditori vendendo tutti i miei beni, la casa, la macchia … ed adesso sono in mezzo ad una strada".

Il terzo racconta: "io, sinceramente, quei soldi li ho spesi praticamente subito; quella sera stessa sono andato in tangenziale ho mi sono caricato in auto due puttanoni di gran classe ce ne siamo andati in centro e nel giro di una notte abbiamo mangiato, bevuto, ballato e trombato a più non posso … il mattino dopo mi sono ritrovato con sole 5 euro con le quali ho acquistato un biglietto della lotteria e – voi non ci crederete – proprio la settimana scorsa ho vinto 5.000.000 di euro !

Questo racconto ha ben quattro morali:

1) l’onesta non rende giustizia (vedi primo racconto)

2) Il crimine non paga mai … anzi ci guadagna sempre (vedi sempre il primo racconto)

3) Le speculazioni finanziarie sono sempre una cosa pericolosa, se uno non le sa fare !

4) Nella vita chi ha culo si gode tutto e subito e non se ne pente mai !!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento. Contrassegna il permalink.

2 Responses to La parabola dei tre amiconi !

  1. Tadd ha detto:

    Questo racconto è illuminante. Ma l’hai scritto tu o lo hai modificato?

  2. Maelus ha detto:

    In verita, ti dico: l’ho scritto io mentre aspettavo il treno per andare alle convocazioni dell’incarico annuale… si vede che la vita da precario mi fa riflettere parecchio sul concetto di onestà !!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...