Mortara: Il misterioso uomo-oca

Mortara

Il misterioso uomo-oca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nella notte più buia, quando il crimine dilaga e la giustizia sembra impotente, un bagliore illumina i cuori e le speranze di tutti i cittadini di Mortara … è l’oca segnale !!! Esso si staglia luminoso sul cielo ed i palazzi della città ed il crimine inizia a tremare perché: “quando in cielo brilla l’oca segnale è tempo che appaia anche lui…. il misterioso uomo-oca”.

 

Sulle origini di questo misterioso personaggio vi sono teorie contrastanti:

 

Per alcuni si tratta di uno sventurato studente dell’ Istituto “Ciro Pollini” di Mortara che durante la festa dell’oca è stato morso da un palmipede radioattivo ed ha così acquistato spettacolari e misteriosi poteri.

 

Secondo alcuni esponenti della lega si tratta di Knör – il dio celtico del brodo – figlio di Budino cugino scemo di Odino; Knör a cavallo della sua oca gigante Güan vola nelle case dei fedeli ed insaporisce brasato e tortelli.

 

 Altri sostengono si tratti di “Capitan Ocone”, il famoso supereroe che durante la seconda guerra mondiale aiutò i partigiani a scacciare i nazisti dal suolo lomellino. Si dice che durante la II guerra mondiale – quando a seguito dell’armistizio i tedeschi occuparono il nord del paese – gli scienziati di Mortara brevettarono un potente siero del super-soldato fatto con strutto e grasso d’oca e così nacque un simbolo che con audacia e coraggio spinse i cittadini a ribellarsi contro l’invasore teutonico. Per anni non si è più saputo nulla di lui (forse congelato in un blocco di ghiaccio sul passo dello Stelvio; forse tenuto in ibernazione sotto grasso in qualche laboratorio scientifico della regione Lombardia), finalmente la leggenda vivente della Lomellina è tornata tra noi.

 

Per qualcun altro invece si tratta di un mutante, una nuova razza geneticamente superiore al resto dell’umanità, che però vive i propri giorni ai margini della discriminazione.

 

Altri ancora dicono che si tratti di un alieno proveniente da un mondo morente e che tragga i suoi straordinari poteri dalle nebbie della Lomellina

 

Ed infine per qualcuno si tratta di un ragazzo che a causa del duro trauma della morte dei genitori  vive una doppia identità di giorno operaio in risaia e di notte giustiziere senza paura.

 

Nessuno sa veramente quale sia la sua storia, ma fino a quando l’uomo-oca veglierà sulla città di Mortara, i suoi cittadini non avranno nulla da temere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...