What’up doc ? (briciole dal notiziario TV)

What’up doc ? (briciole dal notiziario TV)

What’up doc ? (tradotto con: “che succede amico ?
Diceva bug’s bunny sgranocchiando una carota.

Non faccio neanche in tempo ad aprire la porta di casa che, dalla televisione, mi vengono incontro i principali titoli del TG5:

Muore il polpo Paul: il cefalopode diventato famoso per aver indovinato diversi pronostici nei recenti mondiali del Sud-Africa, si è spento questa mattina; dopo essere diventato una star televisiva al pari di Maurizio Mosca, Giampiero Galeazzi e Aldo Biscardi il polpo si è lasciato sedurre dal lato oscuro del successo cadendo presto vittima di alcol e drogra. Secondo i referti medici Paul è morto di overdose a causa di una partita di eroina tagliata male (forse la stessa che ha stroncato la vita di Pantani).

NB: Alle ore 12:30 il TG annunciava la morte del polpo Paul, alle 13:45 Benedetta Parodi proponeva la ricetta di cotto e mangiato:  Polpo con le patate; che la cosa sia collegata alla notizia del polpo paul ????

Stazione orbitale americana è costretta a modificare la propria rotta a causa di rifiuti spaziali; Silvio Berlusconi – da Montecitorio – promette: “in sette giorni risolveremo il problema, ho già provveduto ad inviare Guido Bertolaso nello spazio per valutare la situazione. A fine mese previsto un consiglio dei ministri nella suddetta stazione spaziale(NB: il premier potrebbe non aver detto la seguente precedente affermazione)

Sospesa condanna a morte periniezione letale in America: gli avvocati della difesa hanno presentato un’istanza di sospensione della condanna a morte adducendo come motivazione il fatto che loro cliente risulta essere allergico al nuovo farmaco letale e che quindi ne potrebbe morire.

Lodo Alfano una riforma necessaria: dopo aver dichiarato che lui non lo ha mai voluto ed averne auspicato il ritiro, adesso Berlusconi dichiara che senza di esso non si potrebbe lavorare, domani dichiarerà che le sue parole sono state fraintese e nel frattempo il suo avvocato ha pronta una querela nei confronti di tutti coloro che abbiano intenzione di riflettere su tutte queste considerazioni.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...