Vieni avanti Cre…Tremonti

Vieni avanti Cre…Tremonti

Quanto è bello aprire i giornali è vedere che le cose nel nostro Paese vanno sempre meglio, così mentre da un paio di giorni a questa parte il bunga bunga impazza tra TV, Radio e Giornali mettendo in evidenza come il PdL (Puttanaio della Libertà) predichi bene (nemmeno tanto in fin dei conti) e razzoli male, accade anche che alcuni ministri litighino tra loro; ma chi ?

Bossi e Fini ?

no, sono troppo impegnati a giocarsi la carta della caduta del governo !

Brunetta e Carfagna ?

macchè, de nanibus è troppo preso dall’obiettivo di licenziare 300.000 statali per mostrare all’Inghilterra che l’Italia non è da meno in rispetto al resto dell’Europa; quanto alla Carfagna… beh, non si può dire che in quest’anno il governo Italiano non abbia garantito pari opportunità (difatti tra i cassaintegrati FIAT abbiamo sia uomini che donne, lo stesso dicasi per i non assunti precari della scuola e gli alluvionati del Nord e Sud italia)

Ma allora chi è che ha litigato ?

Ebbene, strano a dirsi il nuovo scontro di maggioranza è avvenuto tra Tremonti e Prestigiacomo. Adesso che la sicula Prestigiacomo sia un peperino non è una novità, ma mai ci si sarebbe aspettato il comportamento a prima donna del mite Giulio Tremonti che offeso dall’insulto della sua collega (gli ha dato del cretino perchè si dimostrava riluttante a rilasciare fondi per le ricostruzioni dopo gli alluvioni delle ultime settimane) – almeno così riportava la Repubblica di oggi – è andato a sussurare all’orecchio del premier: “guarda che se non mi chiede scusa, io mi dimetto” ed il povero Silvio, non sufficientemente nel guano a causa del suo eccessivo altruismo (ricordiamo che al momento il suo gesto di generosità verso una povera marocchina, inguistamente fermata dalla polizia di Milano, è costata a Silvio una serie di accuse tra cui sfruttamento della prostituzione, pedofilia, bunga bunga ecc.) ha dovuto fare da intermediario per evitare che le cose potessero degenerare.

Insomma, siamo nelle mani di un Governo ridotto alla parodia di una classe d’asilo dove le persone litigano tra di loro smettendo di parlarsi per un banale insulto (e si che a Tremonti, sopratutto durante quest’anno, gli italiani gli hanno detto cose ben peggiori) e la maestra (in questo caso Silvio) deve fare da paciera tra i due litiganti.

Tutto questo senza dimenticare che al momento alcuni tra i nostri principali uomini di governo sono implicati in diversi scandali di varia natura: sessuale, giudiziaria, mafiosa ecc.

Che cosa dire di più: se al resto del paese va bene così…vuol dire che ce lo siamo meritati ! 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...